Privacy Policy
Seleziona una pagina
Il caso Messina al Summit

Il caso Messina al Summit

“Local Government and Civil Society Organizations: story of an alliance to rebuild in Southern Italy”: è il titolo del pitch da 15 minuti che Alessio Caspanello, segretario di PWI, ha tenuto al Palais d’Iena di Parigi, sede dei lavori del secondo giorno di Global Summit 2016 di Open Government Partnership. Nel corso della presentazione, condivisa con l’assessore all’Innovazione del comune di Messina Sergio De Cola, Alessio ha illustrato il piano locale di Open Government che amministrazione e società civile promuoveranno, nel pieno spirito che anima i propositi di OGP per il 2017: rafforzare la propria collaborazione con i governi locali e le associazioni nei territori.

OGP Summit, PWI partecipa

OGP Summit, PWI partecipa

Parliament Watch Italia è ufficialmente tra i 3000 partecipanti al Global Summit 2016 di Open Government Partnership, in programma a Parigi dal 7 al 9 dicembre. L’associazione sarà presente con un duplice compito: presentare la ricerca, commissionata da OGP, sul sito opencoesione.gov.it, “best practice” raggiunta dal governo italiano in tema di open data e trasparenza, e raccontare, in un pitch da 15 minuti, l’esempio messinese di open government e partecipazione a livello locale, insieme con l’amministrazione comunale di Messina.

Messina Comune pilota

Messina Comune pilota

Il Comune di Messina svolgerà il ruolo di soggetto pilota nell’attuazione di due delle trentaquattro azioni previste dal Terzo Piano d’Azione Italiano di Open Government, pubblicato il 20 settembre (http://open.gov.it/terzo-piano-dazione-nazionale/).

Il Piano d’Azione è promosso dal Ministero della Semplificazione e della Pubblica Amministrazione e da un Forum (http://open.gov.it) che riunisce quasi un centinaio di associazioni della società civile e nasce nell’ambito della partecipazione dell’Italia all’iniziativa internazionale Open Government Partnership, lanciata da Barack Obama nel 2011, oggi attiva in 70 nazioni. Open Government Partnership opera con l’obiettivo di assicurare gli impegni dei governi verso i loro cittadini nella promozione della trasparenza, nella lotta alla corruzione, nel sostegno alla collaborazione con la cittadinanza e le associazioni della società civile e nel guidare e promuovere nuove tecnologie per rafforzare la governance pubblica. Da aprile 2016, il Comune di Messina, in partnership con l’associazione Parliament Watch Italia, partecipa al programma pilota di Open Government Partnership per i Governi Locali.

Nell’ambito del Terzo Piano d’Azione Italiano, il Comune interverrà sulle azioni 1 (Agenda Nazionale partecipata per la valorizzazione del patrimonio informativo Pubblico) e 14 (Strategia per la partecipazione). Nell’ambito dell’azione 1 il Comune dovrà proporre soluzioni per accrescere la disponibilità, la fruibilità, le modalità di accesso e di riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni. Nell’ambito dell’azione 14, il Comune dovrà contribuire all’individuazione di una policy nazionale per diffondere e dare solidità metodologica ai processi decisionali partecipati in diversi contesti amministrativi. Il Comune sperimenterà nel ruolo di Ente Locale Pilota i processi che saranno programmati in collaborazione con AGID (Agenda Digitale Italiana), ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e il  Dipartimento della Funzione Pubblica del Ministero. La partecipazione dei cittadini avrà un ruolo decisivo sia nella pianificazione delle azioni a livello centrale, sia nelle scelte del Comune di Messina. Le modalità di questa partecipazione e tutti i dettagli sul Piano d’Azione e sul ruolo del Comune di Messina saranno presto presentati in conferenza stampa.

Parigi, Madrid e… Messina

Parigi, Madrid e… Messina

Tra gennaio e aprile Open Government Partnership (OGP), un’organizzazione che mette insieme 69 nazioni tra cui l’Italia, ha lanciato una ricerca di governi locali e partner della società civile disposti a partecipare al Subnational Government Pilot Program, un programma pilota di promozione di pratiche di Open Government su scala territoriale.

Il programma pilota prevede due livelli:

  • Pionieri: un network di 15 governi locali, selezionati per impegnarsi direttamente con l’OGP nel programma pilota. I governi ammessi sono quelli di Austin (USA), Bojonegoro (Indonesia), Buenos Aires (Argentina), Elgeyo Marakwet (Kenia), Jalisco (Messico), Zigoma (Tanzania), La Libertad (Perù), Madrid (Spagna), Ontario (Canada), Parigi (Francia), San Paolo (Brasile), Scozia (UK), Sekondi-Tarokadi (Ghana), Seul (Corea del Sud), Tbilisi (Georgia).
  • Leader: un network molto più ampio con attori impegnati nell’Open Government a livello locale, provenienti sia dai governi locali che dalla società civile. I partecipanti al network saranno invitati a partecipare ad eventi organizzati dall’OGP per imparare dalle buone pratiche e scambiare esperienze; saranno inoltre incoraggiati a lavorare insieme al livello nazionale per includere nei piani di azione nazionali impegni di carattere locale.

Il Comune di Messina e PWI, in partnership, fanno parte del livello leader.

Tutte le informazioni sui lavori del programma pilota prossimamente su questo sito.