Privacy Policy
Seleziona una pagina
#ODSwinter a Castelbuono

#ODSwinter a Castelbuono

Parliament Watch Italia partecipa al raduno invernale della comunità di Open Data Sicilia, in programma il 28 e il 29 dicembre a Castelbuono. Rilanciamo qui il programma della due giorni. Noi contribuiamo con la presentazione del piano di Open Government della città di Messina.

Orario Descrizione
9:30 Intro – Inizio lavori
9:45 L’impatto degli open data: riflessioni di fino anno sul bilancio di quanto fatto PA, dai professionisti, dalla società civile e sopratutto da noi di OpenDataSicilia. Un panel a più voci
11:00 Il “Curriculo Digitale”, opportunità per le scuole di aumentare le competenze digitali di studenti e docenti operando con open data, mappatura crowdsourcing del territorio e piattaforme di narrazione collettiva; Ida Mariolo dell’IPS EInaudi Pareto di Palermo e Ciro Spataro
12:00 Reazioni a catena

13:00 Buffet
14:15 Presentazione tavoli e gruppi di lavoro pomeridiani, e successivo avvio
17:30 I tavoli presentano i risultati

Il 29 dicembre non sono previsti talk e interventi, ma sarà una giornata di katzegment di comunità per chi si ferma a dormire a castelbuono :-)

Il piano è in consultazione

Il piano è in consultazione

Martedì 20 dicembre alle ore 10.30, in Sala Giunta, l’assessore all’innovazione tecnologica del Comune di Messina, Sergio De Cola, ha presentato l’avvio della consultazione pubblica sul piano locale di Open Government della Città di Messina. Il piano prevede la realizzazione di servizi e azioni che favoriscano la trasparenza dell’attività istituzionale e la partecipazione dei cittadini.

Per 30 giorni, fino a venerdì 20 gennaio, il piano sarà pubblicato sul sito del Comune, all’indirizzo  www.comune.messina.it/opengov. I singoli cittadini, le associazioni e i movimenti sono chiamati a fornire suggerimenti, integrazioni e pareri inviando una mail all’indirizzo opengov@comune.messina.it. Tutti gli interventi saranno resi pubblici sullo stesso sito. Al termine della consultazione, l’amministrazione produrrà un report per comunicare quali suggerimenti sono stati accolti, quali no e perché.

La versione definitiva del piano, arricchita dalla fase di consultazione pubblica, sarà contenuta nel Bando di Gara sull’Asse I – Agenda Digitale del PON Metro per la realizzazione dei servizi e delle azioni previste a valere su un finanziamento di circa 1 milione di euro.

La versione in consultazione, già presentata in conferenza stampa lo scorso 25 luglio e recentemente approvata dall’Agenzia della Coesione del Ministero dello Sviluppo, è frutto del lavoro di un tavolo partecipato promosso dall’amministrazione per selezionare proposte da inserire nel programma operativo della Città Metropolitana per PON Metro. In particolare, la proposta è stata lanciata dall’associazione Parliament Watch Italia, in collaborazione con le associazioni Lo Stretto Digitale e Start UP Messina, Agoghé Innovazione Sociale e il Dipartimento di Scienze Cognitive Psicologiche Pedagogiche e degli Studi Culturali dell’Università di Messina.

Recentemente il piano è stato presentato a Parigi, al Global Summit di Open Government Partnership, ed è considerato dall’organizzazione internazionale una buona pratica di azione a livello locale.

ASOC, al via il monitoraggio

ASOC, al via il monitoraggio

Entra nel vivo la partnership tra Parliament Watch Italia e la classe 4°A/D dell’Istituto tecnico commerciale Antonio Maria Jaci di Messina per la partecipazione all’edizione 2016/17 di “A Scuola di OpenCoesione”. Al termine del primo ciclo di lezioni, denominato “progettare”, gli studenti hanno scelto il progetto, finanziato con fondi strutturali europei, sul quale intraprendere un’attività di indagine, analisi e monitoraggio civico, che terminerà con la consegna del sesto ciclo di lezioni, a maggio. Il progetto, tratto dal sito opencoesione.gov.it, riguarda la realizzazione del polo oncologico d’eccellenza presso l’ospedale Papardo, opera finanziata con quasi 41 milioni di euro e pagata per il 97%, ma mai entrata in funzione.

Attraverso la lettura di articoli, interrogazioni parlamentari ed interviste ai protagonisti, i ventisei studenti del team Hope Center Jaci, questo il nome scelto dalla classe, hanno avuto l’opportunità di approfondire gli aspetti storici, politici e sociali dell’opera. Nelle prossime lezioni, con scadenza prevista per il 2 febbraio, sarà pianificata l’attività di ricerca, il monitoraggio “sul campo”, la catalogazione delle fonti e l’analisi gli open data sull’opera messi a disposizione da opencoesione.gov.it. In tutto il percorso, gli studenti saranno seguiti passo dopo passo dall’associazione Parliament Watch Italia.

Il caso Messina al Summit

Il caso Messina al Summit

“Local Government and Civil Society Organizations: story of an alliance to rebuild in Southern Italy”: è il titolo del pitch da 15 minuti che Alessio Caspanello, segretario di PWI, ha tenuto al Palais d’Iena di Parigi, sede dei lavori del secondo giorno di Global Summit 2016 di Open Government Partnership. Nel corso della presentazione, condivisa con l’assessore all’Innovazione del comune di Messina Sergio De Cola, Alessio ha illustrato il piano locale di Open Government che amministrazione e società civile promuoveranno, nel pieno spirito che anima i propositi di OGP per il 2017: rafforzare la propria collaborazione con i governi locali e le associazioni nei territori.