Privacy Policy
Seleziona una pagina

Venerdì 1 marzo, con inizio alle ore 15, l’associazione Parliament Watch Italia presenta alla cittadinanza, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Messina, “Libellula – laboratorio di monitoraggio civico”, esito del lavoro svolto negli ultimi anni.

Libellula è un laboratorio di monitoraggio civico della spesa pubblica locale, a cui partecipano cittadini, associazioni, le scuole e l’università, mezzi di comunicazione, tecnici e professionisti.

Il Laboratorio crea forme di effettiva trasparenza, apertura e collaborazione della pubblica amministrazione nei confronti della cittadinanza. Libellula raccoglie e restituisce dati e informazioni che, attraverso metodologie e strumenti informatici condivisi, permettono ai partecipanti di esercitare controllo sui processi di spesa pubblica e la costruzione di visioni di sviluppo.

Il Laboratorio ha il cofinanziamento della fondazione internazionale The Open Society Initiative for Europe e della no-profit tedesca MitOst.

L’apertura dei lavori del “Primo Incontro” di Libellula è affidata a: Giovanni Moschella, prorettore vicario dell’Università di Messina; Francesco Saija, presidente di Parliament Watch Italia; Giampaolo Cordiale, co-segretario generale della Camera delle Regioni del Consiglio d’Europa; Stefano Pizzicannella della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Gaetano Armao, vicepresidente della Regione Siciliana.
La presentazione di “Libellula” sarà curata da Giuseppe D’Avella di Parliament Watch Italia, Andrea Nelson Mauro dell’associazione onData, Carlo Vermiglio del dipartimento di Economia dell’Università di Messina.
Seguirà una sessione dedicata agli “esempi a cui guardare” in tema di monitoraggio civico, con i rappresentanti di Transparency International Italia, ActionAid, del progetto del MIUR “A scuola di Open Coesione” e dei territori in cui si stanno sperimentando pratiche di governo aperto, tra cui il Comune di Palermo, le Madonie e la valle del Fiume Simeto.
Nella parte finale dell’incontro, spazio agli interventi dei partecipanti finalizzati alla costruzione della comunità partner di “Libellula”, a cui hanno già aderito decine di soggetti locali.

Per partecipare al laboratorio, dopo l’1 marzo:
Puoi mettere a disposizione le tue competenze e partecipare alle attività di monitoraggio.
Puoi frequentare tutte o solo alcune delle attività del laboratorio.
Puoi segnalare il tuo interesse per avere maggiori informazioni su un tema specifico.
Puoi raggiungerci alle assemblee (saranno una ventina in due anni) per conoscere i risultati raggiunti da Libellula.
Puoi semplicemente seguire le storie di monitoraggio civico che il laboratorio diffonderà attraverso i propri canali di comunicazione.

Sito web: libellulalab.it
Mail: info@libellulab.it
Social: @libellulalab