Privacy Policy
Seleziona una pagina

Potevamo perderci il raduno Open Data Sicilia, tenuto a Messina dal 2 al 4 settembre? No che non potevamo. E infatti, Parliament Watch Italia è stata presente in forze all’intensissima tre giorni organizzata dalla più agguerrita comunità open data d’Italia, tanto che il vicepresidente Giuseppe D’Avella è stato chiamato a moderare una delle tavole rotonde che si sono tenute nei locali ex Magistero, oggi scienza della Formazione, dell’università di Messina. Tra i relatori che si sono succeduti, anche Ernesto Bellisario, coordinatore di Open Government Partnership Italy, che ha ricordato come, grazie alla partnership con PWI, Messina è stata l’unica città italiana ad essere ammessa al programma pilota di OGP dedicato ai governi locali, e Vittorio Alvino, presidente di OpenPolis, che al raduno ha parlato del nuovo tool di analisi e monitoraggio delle contabilità dei comuni, OpenBilanci. E proprio ad OpenBilanci il comune di Messina ha deciso di aderire, tra le prime città d’Italia. Ad annunciarlo, il segretario generale di palazzo Zanca Antonio le Donne, che ha seguito attivamente i lavori di tutti e tre i giorni, e che si è distinto durante uno dei dibattiti con un intervento, sulla necessitò di collaborazione tra amministrazioni locali e società civile, accolto con particolare interesse dai presenti.